Benessere e nutrizione

Benessere ( ben essere ) significa stare bene e lo stare bene si ottiene quando si instaura una situazione di equilibrio fra buona salute fisica e buona salute spirituale. Come si raggiunge questo equilibrio? Esiste un decalogo del benessere ,dieci buone abitudini per mantenersi in forma. La prima regola è avere una alimentazione sana e corretta che si traduce in attenzione alla quantità ma anche alla qualità e sicurezza degli alimenti perchè noi siamo ciò che mangiamo Possiamo affermare che la salute si costruisce a tavola: avere uno stile di vita sano consente di vivere bene il presente e costruire i presupposti per un futuro in salute a tutte le età. Quali regole applicare per nutrirsi in maniera sana? Tanta frutta e verdura ,fonti sane di proteine come carni magre, pesce, legumi, derivati del latte a basso contenuto di grassi e uova .Consigliamo l'uso di cereali integrali, di ridurre l'uso di carni rosse e usare sempre olio extravergine di oliva. Inoltre è necessario bere tanta acqua perchè noi siamo fatti per il55-60% di acqua. L'acqua è fondamentale per le funzioni del nostro organismo :regola la temperatura corporea, è importante per la digestione ,l'assorbimento, il trasporto e l'utilizzazione dei nutrienti ma anche per eliminare le scorie metaboliche .L'acqua mantiene elastica e compatta la pelle e le mucose oltre a garantire regolarità intestinale Bisogna nutrirsi in maniera equilibrata cioè mangiare quello che fornisce un adeguato apporto di energia e di nutrienti, evitando sia carenze sia eccessi nutrizionali, entrambi dannosi. La scelta degli alimenti sani da introdurre nel piano alimentare dipende dal gusto ,dalla condizione psicofisica e patologica del paziente Il piano alimentare è costruito solo per quel paziente, in funzione del sesso, dell'età, dell'altezza, della sua storia clinica e dei risultati delle sue analisi. Gli schemi alimentari individuali devono rispettare anche le scelte etiche e religiose. Sono sconsigliate le diete "fai da te" perchè spesso portano squilibri nutrizionali e ad apporti calorici insufficienti. Una dieta drastica, una volta finita, potrebbe far recuperare in poco tempo tutti i chili persi non senza effetti collaterali sulla salute. Per questo motivo ci si rivolge ad un professionista a cui si affida la prevenzione e correzione del proprio stato di salute. Particolare attenzione riveste la prevenzione dell'invecchiamento precoce, l' alimentazione dell'anziano, della donna nelle sue varie fasi quali gravidanza, allattamento, menopausa. Oltre ad una dieta sana, è consigliato un esercizio fisico regolare: almeno 30 minuti al giorno; avere del tempo libero da dedicare alle nostre passioni; dormire almeno 6/8 ore al giorno; ridurre il peso eccessivo perchè rischioso per il sistema cardiovascolare ,le articolazione e le ossa. Inoltre dovremmo ridurre il consumo di alcool ,smettere di fumare, proteggerci durante l'esposizione al sole, curare l'igiene e ,infine, eseguire regolari controlli del nostro stato di salute. Non bisogna tenere in massimo conto il vivere come tale, bensì il vivere bene (Platone)



72 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti