top of page

La cellulite

C’è chi la considera una vera e propria malattia e chi, invece, la vede solo come un inestetismo di natura estetica che colpisce prevalentemente le donne. A prescindere dall’importanza che gli si attribuisce, la cellulite è e rimane uno dei principali fastidi con cui l’universo femminile (e in parte anche quello maschile) si scontra quotidianamente.

Questo infatti rappresenta un disturbo molto comune, che colpisce persone di tutte le età indipendentemente dal peso corporeo. In molti infatti pensano che a soffrire di cellulite siano prevalentemente i soggetti in sovrappeso o obesi, ma in realtà anche chi si presenta in buona forma fisica può ritrovarsi a combattere con la buccia d’arancia.

Indubbiamente, una maggiore percentuale di grasso corporeo può rivelarsi determinante in questo senso, ma spesso è sufficiente mettere in pratica alcuni accorgimenti e trattamenti per migliorare la condizione.

Anche in questo caso, infatti, una corretta nutrizione è la prima strategia da adottare per garantire il benessere di tutto l’organismo e attenuare il problema. A questa va aggiunta un’adeguata attività fisica e, in alcuni casi, il ricorso a trattamenti mirati a stimolare il microcircolo.

Prima di ricorrere a questi ultimi, però, vediamo come combattere la cellulite con una dieta mirata e quali sono gli alimenti anticellulite più indicati (e quelli da evitare) per contrastare la buccia d’arancia a partire dalla tavola.

Dieta anticellulite: cosa mangiare

Partendo dal presupposto che non esistono cibi dimagranti, ingrassanti o che facciano venire la cellulite come per magia, è dimostrato che preferire determinati alimenti e ridurre il consumo di altri può aiutare a mantenersi in salute e contrastare alcuni dei disturbi più comuni.

In questo senso, esistono dei cibi che agiscono come anticellulite dal momento che sono in grado di stimolare la diuresi, la lipolisi e la microcircolazione sanguigna, ovvero tutte quelle attività che riducono l’accumulo di grassi e liquidi sottocutanei e prevengono le infiammazioni del pannicolo adiposo.

Questi alimenti possono essere suddivisi in 3 macro categorie: drenanti, antiossidanti e stimolanti.

Cibi anticellulite drenanti

Consumare più alimenti drenanti e depurativi è il primo passo per combattere la cellulite.

Per ridurre la visibilità della buccia d’arancia e contrastarne la formazione, è importante infatti favorire la diuresi ed eliminare i liquidi in eccesso. Ciò è possibile grazie all’azione combinata del movimento e di alcuni alimenti ricchi di acqua e sostanze depurative.

Tra questi, i migliori cibi anticellulite con effetto drenante sono:


Ananas

Ricca di vitamine, sali minerali e fibre, è composta prevalentemente da acqua e contiene un enzima dalle potenti capacità drenanti, la bromelina, racchiusa prevalentemente nel gambo.


Carciofi

Buoni da mangiare e ricchi di proprietà, i carciofi migliorano la digestione, l’attività del fegato e favoriscono la disintossicazione. È nelle foglie però che sono contenuti più principi attivi in grado di stimolare la diuresi e l’eliminazione delle tossine. Per questo motivo, può essere utile consumarle aggiungendole a un decotto o tisana.


Cetrioli

Non è un caso che il cetriolo sia utilizzato spesso in cosmetica, ad esempio come impacco per sgonfiare borse e occhiaie. La sua azione decongestionante e diuretica è dovuta al fatto che è composto per il 96% da acqua e sali minerali, quindi si rivela estremamente idratante e, di conseguenza, utile per combattere l’accumulo di liquidi.


Cipolle

Note per le loro proprietà antibatteriche, le cipolle sono ricche di flavonoidi che favoriscono l’eliminazione di scorie e acido urico dall’organismo, stimolando la diuresi. Da consumare sia cruda che cotta, ricordandosi di utilizzare anche la sua acqua di cottura che è ricchissima di nutrienti.

Cibi anticellulite antiossidanti

Arancia

Come tutti gli alimenti ricchi di vitamina C, l’arancia ha proprietà antiossidanti, rinfrescanti e depurative, capace di contrastare lo stress ossidativo dei radicali liberi e favorire la diuresi.


Spinaci

Ricchi di potassio, favoriscono l’eliminazione del sodio (tra i responsabili della ritenzione dei liquidi) e apportano un buon contenuto di fibre alimentari, indispensabili per la regolarità dell’intestino e per impedire l’eccessivo accumulo di acqua e scorie. Gli spinaci svolgono inoltre un’importante funzione antinfiammatoria nell’organismo e nei tessuti.


Mirtilli e Kiwi

Come gli agrumi, sono ricchi di vitamina C e di proprietà antiossidanti. Mantengono in salute la vescica e favoriscono la digestione, stimolando l’eliminazione di liquidi in eccesso.


Cibi anticellulite stimolanti

Caffé e té verde

Tra gli alimenti stimolanti per eccellenza, il caffè contiene caffeina mentre il tè la teina, che sono delle sostanze utili a favorire la microcircolazione, così da contrastare il ristagno dei liquidi e ridurre la buccia d’arancia.

Peperoncino

Aumentando la temperatura corporea grazie al piccante, stimola la circolazione sanguigna.


Asparagi

Dalle proprietà antinfiammatorie, riducono il gonfiore e contrastano la ritenzione idrica eliminando il sodio in eccesso grazie a un enzima chiamato asparagina.

Dieta anticellulite: quali alimenti evitare?

Così come esistono degli alimenti in grado di favorire la diuresi e l’eliminazione dei liquidi in eccesso, riducendo la cellulite, ve ne sono altri che dovrebbero essere evitati da chi combatte con questo disturbo.

Si tratta nello specifico di cibi infiammatori, che aumentano i livelli di sodio nell’organismo e che quindi favoriscono l’accumulo di ristagno di liquidi, peggiorando le condizioni della cellulite.

È il caso degli alimenti molto salati, come i formaggi, gli affettati e i prodotti in scatola, così come quelli ricchi di zuccheri come i dolci, le merendine, gli snack, gli alimenti da fast food e gli alcolici.

Infine, dal momento che si tratta di un alimento stimolante e potenzialmente irritante, anche il caffè se assunto in dosi eccessive può accentuare il problema. In questo caso, così come per il consumo di tutti gli altri cibi, l’equilibrio è fondamentale.





87 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page