Sport : dieta e idratazione

L’esercizio fisico e l’attività sportiva sono fondamentali per favorire il pieno sviluppo dell’organismo e per promuovere e mantenere uno stato di salute ottimale sia a breve che a lungo termine. Un’alimentazione corretta ed equilibrata rappresenta il sistema più adatto per soddisfare i particolari bisogni energetici e nutrizionali degli sportivi, amatoriali e professionisti, così come di tutta la popolazione. Una corretta alimentazione trova la sua espressione in una adeguata e variata combinazione degli alimenti e nel giusto apporto idrico, così da soddisfare in misura adeguata il fabbisogno energetico e fisiologico dell’organismo; inoltre, il connubio con l’attività fisica può dare il miglior contributo nel favorire il pieno sviluppo dell’organismo, nella prevenzione a lungo termine e nella promozione della salute.

La dieta ha un ruolo fondamentale ed imprescindibile anche nello sport: si può affermare che, associata ad un allenamento adeguato, consente il massimo rendimento agonistico. Va ricordato che l’attività fisica e un’alimentazione corretta prevengono l’insorgenza dell’obesità; particolare attenzione va rivolta all’obesità infantile che è favorita dalla riduzione del movimento e da un sempre maggior interesse nei confronti della televisione, dei videogiochi e del computer. Spesso messaggi non corretti e/o fuorvianti impediscono una adeguata consapevolezza sull’importanza dell’alimentazione nello sport. E’ proprio per questo motivo che è necessario elevare il livello di conoscenza della popolazione in generale e in chi pratica sport in particolare sugli stili di vita adeguati per il mantenimento della salute.

L’eventuale uso di integratori può essere giustificato solo a condizione che:

  • gli apporti energetici e nutritivi della razione alimentare vengano completati e non sbilanciati

  • si pratichino delle attività agonistiche o amatoriali che comportano un dispendio energetico particolarmente elevato e un’eccessiva perdita di minerali con la sudorazione

  • si scelga, tra le numerose opzioni disponibili, quella effettivamente rispondente alle proprie necessità specifiche e individuali (razioni d’attesa, fase di recupero, tipologia di sport)

  • si osservino attentamente le modalità d’uso e le eventuali avvertenze, non superando le dosi consigliate ed evitando l’uso prolungato

Il nostro corpo è costituito per il 50-60% di acqua le cui funzioni sono essenziali: trasporta i nutrienti , gas, cataboliti, lubrifica le articolazioni, regola la temperatura corporea oltre ad una funzione strutturale sui vati tessuti e organi. Viene assunta attraverso la frazione liquida dei cibi e le bevande mentre è eliminata con il sudore (insieme a sali minerali),feci e urine, Se l'acqua è fondamentale ogni giorno prima e dopo gli allenamenti diventa " vitale" soprattutto in condizioni ambientali sfavorevoli e sforzi fisici intensi e prolungati. Si calcola che nello sportivo sia necessario almeno 1ml di acqua per ogni caloria dispersa e una ipoidratazione, in funzione della sua entità ,può indurre da diminuzione della performance all'innalzamento della temperatura, al collasso :ne risulta che il bilancio idrico dello sportivo è fondamentale! L'American College of Sports Medicine raccomanda l'assunzione di circa mezzolitro di acqua due ore prima dell'inizio dell'attività ,che rappresenta il tempo necessario perchè lo stomaco si svuoti e massimo fino a 20 minuti prima della gara. l'idratazione dello sportivo dipende anche dal tipo di dieta seguita . E' consigliato bere fra i 25 e 35 ml di acqua per ogni kg di peso corporeo.

Fonti : Ministero della Salute

89 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti