La dieta dopo le feste

Le feste sono finite e siamo saliti sulla bilancia...

Sicuramente ci siamo lasciati andare a tavola e ai brindisi sia per lo spirito natalizio sia per esorcizzare il difficile momento che stiamo vivendo caratterizzato dalla emergenza coronavirus. I piatti di questi giorni ,troppo generosi di carboidrati, grassi , di vino e superalcolici ,hanno provocato ritenzione, accumulo di grasso e di sostanze nocive perchè abbiamo sottoposto fegato e reni ad un superlavoro. Abbandoniamo i sensi di colpa e corriamo subito ai ripari eliminando tutto ciò che è rimasto nelle nostre cucine e smaltiamo i chili di troppo registrati senza ricorrere a diete drastiche fai date ma con una dieta detox semplice ed efficace. Per eliminare la pancetta e sentirci più leggeri optiamo per menù ricchi di verdure, legumi, frutta soprattutto mele ,banane, arance anche come spremute o centrifugati. Iniziamo la nostra giornata con una colazione nutriente usando prodotti sani ,leggeri ,gustosi. Un buon esempio di colazione potrebbe essere dovrebbe prevedere the verde con azione antiossidante e diuretica, yogurt e fiocchi di avena. Per spuntino e merenda scegliamo sempre prodotti detox quali kiwi, arance, papaya. La sera optiamo per una tisana rilassante e depurativa. A pranzo e cena usiamo zenzero, petto di pollo, cavolfiori, riso, carciofi secondo i consigli di un esperto che valuti i fabbisogni nutrizionali del soggetto in esame. Ricordiamo sempre di bere tanto ,circa due litri di acqua al giorno. Se poi avevamo già accumulato qualche chiletto prima delle feste natalizie per colpa dello smart working e il semilockdown, iniziamo il nuovo anno riducendo la fame nervosa e adottando i consigli della alimentazione consapevole. Iniziamo a mangiare masticando lentamente: se ci alimentiamo troppo velocemente, gli ormoni che regolano il senso di sazietà non avranno il tempo di svolgere il loro compito e finiremo per mangiare molto più del dovuto. Abbiniamo sempre le verdure a proteine e grassi per prolungare il senso di sazietà. Nutriamoci di alimenti a basso contenuto di calorie e ricche di acqua, preferibilmente crudi come finocchi, sedano, cetrioli. Usiamo carboidrati complessi a basso indice glicemico che troviamo nei cereali (avena, grano saraceno, kamut, quinoa ), nei tuberi, nei legumi e che rappresentano la più importante fonte di energia a rapido utilizzo ,ma senza eccedere. L'OMS raccomanda di limitare l'uso di zuccheri semplici soprattutto quelli aggiunti agli alimenti. La conoscenza di cosa stiamo mangiando e di quali effetti il cibo può avere sul nostro stile di vita ascoltando i segnali del nostro corpo, ci aiuterà a nutrirci in maniera regolare senza fretta curando la scelta degli alimenti più sani. Ricordiamo che dal cibo introdotto dipende il buon funzionamento del sistema immunitario, la nostra salute fisica e mentale, il colorito e la bellezza della pelle, la longevità, la serenità. Per tutte queste ragioni un pasto deve appagare i nostri bisogni con tutti i sensi.

108 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Coronavirus

Sono virus a RNA già responsabili tra il 2002 e 2003 dell'epidemia SARS, fra 2012 e 2013 della MERS e oggi della SARS-CoV-2 iniziata nel 2019. Come indicato sul sito del Ministero della Salute, i sint

La dieta per dimagrire in modo sano

In un momento storico estremamente complesso da un punto di vista sia sanitario che psicologico, tutti noi siamo impegnati ad affrontare una fase di ristrutturazione dei rapporti sociali, lavorativi e

La glicemia

La glicemia è la concentrazione di glucosio nel sangue che, in soggetti sani a digiuno, varia fra i 70 e i 110mg/dl; valori fra 100 e 125 dovrebbero indurre il soggetto ad approfondimenti e revisione

Iscriviti alla newsletter

Indirizzo: Via Pionati 4, 83100 Avellino

Email: diannaccone3@gmail.com

Mob: +39 3383818489

Contattami

© 2020 All rights reserved