Alimentazione e emozioni

Troppo spesso mangiamo per fuggire dalle emozioni e per distrarci da esperienze negative. .Mangiare è un bisogno primario ma a volte può diventare una risposta aspecifica dettata da esigenze emotive. Lo stimolo della fame dovrebbe essere l'unico impulso a spingere a cercare cibo: l'introduzione degli alimenti e la loro trasformazione in molecole che forniscono energia è una delle funzioni fondamentali dell'organismo. Per mantenere un corretto bilancio energetico ,ogni individuo dovrebbe alimentarsi seguendo i cicli della fame e sazietà, che si sviluppano durante la giornata. I centri della fame e della sazietà hanno sede nell'ipotalamo, agendo sul bilancio fra fame e sazietà attraverso la liberazione di mediatori come dopamina, noradrenalina, serotonina .La leptina ,prodotta dalle cellule del tessuto adiposo, viene secreta in caso di carenza di riserve di energia, mentre la orexina ritarda lo sviluppo della sazietà e aumenta la termogenesi. Anche l'insulina è coinvolta nella produzione della sazietà insieme ai sensi (vista, olfatto, l'odore, il gusto ) .Uno studio italiano ha rivelato che durante il lockdown ,il 46,1 % delle persone ha aumentato il consumo di generi alimentari di conforto ,ricchi di zuccheri e grassi, mentre il 19,5 % ha registrato un aumento del proprio peso corporeo. Oltre alle malattie cardiovascolari, diabete, cancro e depressione, l'obesità è un fattore di rischio per il covid-19, al punto da indurre il Regno Unito a lanciare campagne di sensibilizzazione sulla perdita di peso .Se la nutrizione investe i processi metabolici attraverso i quali vengono assorbiti i nutrienti introdotti con il cibo e utilizzati per la crescita e la sopravvivenza, il comportamento alimentare è il rapporto con il cibo in funzione di regole e emozioni. Parliamo in questo caso di fame emotiva che serve a colmare un vuoto emotivo e induce all'assunzione di cibi-coccola per poi sperimentare sensazioni di insoddisfazione, frustrazione, sensi di colpa che innescano lo stesso bisogno e quindi innescano un circolo vizioso. Divenire consapevoli delle proprie emozioni e imparare a gestirle, anche attraverso l'accettazione, permetterà di riappropriarsi di un sano e appagante rapporto con il cibo, con lo stress, con gli altri, con le nostre paure e i nostri limiti. Migliorare l'alimentazione e scegliere la nostra dieta in modo consapevole può portare notevoli benefici alla nostra salute fisica e mentale.

129 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Obesità nei bambini

In Africa il numero di bambini in sovrappeso o in condizione di obesità è quasi raddoppiato dai 5,,4 milioni del novanta ai 10,6 milioni del 2014. Circa 41 milioni di bambini sotto i 5 anni sono in so

Obesità

Secondo l'Italian Obesity Barometer Report, realizzato in collaborazione con ISTAT (ottobre 2020 ),negli ultimi 30 anni si è registrato un aumento dei soggetti obesi o in sovrappeso del 30%.Il sovrapp

Coronavirus

Sono virus a RNA già responsabili tra il 2002 e 2003 dell'epidemia SARS, fra 2012 e 2013 della MERS e oggi della SARS-CoV-2 iniziata nel 2019. Come indicato sul sito del Ministero della Salute, i sint